La saga degli assassini inizia con un titolo che tanto prometteva quanto regalava al giocatore nel 2007. Grafica in alta definizione, ricostruzioni storiche e una storia avvincente erano collegati da un gameplay innovativo e divertente a detta dei recensori del tempo. Come sarà l'esperienza base di questa saga infinita? In questa versione esclusiva per PC ci saranno miglioramenti rispetto alla versione console? Inoltre, quale malsano pensiero ti è passato per la testa per rigiocarlo a più di dieci anni di distanza? Queste e altre risposte nell'articolo. Assassin's Creed è stato il primo di una serie di fortunati giochi legati ...continua

Assassin’s Creed: Director’s Cut

editoriale

Backlog Maledetto

L'età avanza e i giochi di qualità escono, sempre in maggiore quantità: ergo, i prezzi calano e, grazie anche alla magia dell'internetto, si diffondono maggiormente. Oggi con pochi spiccioli al mese è possibile portarsi a casa una decina di titoli di qualità. Se questo è un bene in quanto diffusione culturale di un medium di nicchia (un tempo), dall'altro per noi appassionati comincia a diventare oneroso il peso della lista di titoli che ci portiamo sul groppone ancora da giocare. Come ce la gestiamo? Non sempre al meglio, ma confrontandoci proviamo a trovare una quadra, chissà possa essere d'aiuto a voi e a noi.

Historia Deiva

I videogames li ho sempre vissuti come un bene, un lusso di cui poter fruire in tempi limitati. Pomeriggi in cui poterci dedicare un'ora al massimo e prezzi (PC) che svettavano le 50 000 lire per raggiungere le 100 e superarle, rendevano ogni demo fonte di infinite ore di divertimento. Di conseguenza i titoli non si accumulavano ma anzi venivano spolpati a dovere fino all'osso, compresi glitch ambientali e modding avanzato. Così è nata la passione per giochi che richiedevano una certa abilità che si acquisiva col tempo (corse, sparatutto, simulatori, rts, skateboard!..). Poi è arrivata la connessione veloce e tutte le tecnologie di digital content delivery che ci affollano tutt'ora e i saldi di Steam con pure quella malattia mensile che sono Humble Bundle. Ne abbiamo parlato già qualche volta, ma per chi non sapesse, gli Humble Bundle sono dei pacchi di…

Replace (2017)

Nel corso degli ultimi anni, i cosiddetti body horror - ovvero quelle pellicole in cui i sentimenti di orrore e paura nello spettatore vengono creati attraverso la rappresentazione di deformità fisiche del corpo - hanno conosciuto una seconda giovinezza. In questo filone si inserisce a pieno titolo Replace,…

Brackenmore (2016)

Una comunità rurale dell'Irlanda del sud, una ragazza e una profezia da portare a compimento: questi sono gli ingredienti di Brackenmore, thriller-horror uscito nel 2016 e diretto dall'esordiente Chris Kemble. Pellicola indipendente e a basso budget, il film alterna trovate gustose a momenti fin troppo lenti e privi…

Raw (2016)

Classe 1983, Julia Ducournau è una giovane regista e sceneggiatrice francese che si è fatta conoscere al grande pubblico nel 2016 con la sua opera prima, un horror intitolato Raw. Il film, presentato al Festival di Cannes, ha avuto recensioni fortemente positive e si appresta, nei prossimi mesi, a…

Rupture (2016)

Rupture, film del 2016, rappresenta il ritorno dietro alla macchina da presa di Steven Shainberg. Il regista, che si era fatto notare con titoli come Secretary (2002) e Fur (2006), era successivamente sparito dalle scene senza troppi complimenti. Dieci anni dopo la sua ultima fatica Shainberg decide di virare…

Hush (2016)

Nel 1978 usciva negli Stati Uniti una pellicola indipendente diretta da un giovane regista, John Carpenter. Il film in questione, Halloween, riuscì non solo a donare nuova linfa al cinema horror statunitense ma anche a consacrare un sottogenere molto particolare: lo slasher. Nel corso degli anni successivi, i…

Broforce

Quando cerchiamo del vero divertimento ritorniamo tutti un po’ bambini, quando con un pizzico di fantasia potevamo immedesimarci nel personaggio coi contro cazzi visto nel film d'azione la sera prima: ecco che un giorno ci divertiamo a svangare i nazisti, il giorno dopo delle specie aliene xenomorfe, il…

Murder Party

Pur in attività da neppure dieci anni, Jeremy Saulnier è uno sceneggiatore/regista che ha regalato al pubblico alcune prove di qualità. Oggi ci vogliamo soffermare sulla sua prima fatica, Murder Party.
[youtube https://www.youtube.com/watch?v=fdoGi5RwaC0&w=1280&h=720]

The cause of murder? Art!

Uscito in sordina nel 2007, il film…

Old but Gold. Space Dandy

Nel 2014 apparve in contemporanea (o quasi) sugli schermi giapponesi e su quelli statunitensi una piccola serie intitolata Space Dandy. Prodotta dalla Bones e sceneggiata da Dai Satō, autore di alcuni "piccoli lavoretti" come Cowboy Bebop e Wolf's Rain, i ventisei episodi che compongono l'opera vedono alla regia Shin'ichirō Watanabe.…

GRAFICA – secondo Deiv

La grafica nei videogiochi è uno degli aspetti che ne caratterizzano l'estetica. Come nel cinema l'uso di una luce differente, una pellicola particolare e una correzione colore scelta per trasportare lo spettatore nella situazione, nel videogame la grafica rappresenta una scelta di direzione artistica mista alle tecnologie disponibili…